Archivi tag: saosin

The Used: Quinn lascia la band

the usedI The Used hanno confermato che l’uscita dalla band del chitarrista Quinn Allman, in precedenza annunciata come temporanea, sarà definitiva. Guarda qua sotto il messaggio!

Continua a leggere The Used: Quinn lascia la band

The Used: Quinn Allman lascia la band

the usedI The Used hanno annunciato che il chitarrista e fondatore Quinn Allman ha deciso di non proseguire le attività di tour del gruppo, almeno per quest’anno. La band ha già comunicato il suo sostituto. Leggi qua sotto il messaggio!

Continua a leggere The Used: Quinn Allman lascia la band

“I’ll Keep You in Mind, From Time to Time” by Moose Blood

di Michela Rognoni

10433111_891759287504371_309598656982198263_nÈ dall’inizio del 2013 che ve lo diciamo: i Moose Blood sono una vera rivelazione.
Il 6 ottobre, finalmente esce “I’ll Keep You in Mind, From Time to Time”, primo full length dei ragazzi di Canterbury registrato con il grande nome di Beau Burchell sotto il sole della California.
L’album è come un pugno nello stomaco di un unicorno… pungente e delicato allo stesso tempo. Continua a leggere “I’ll Keep You in Mind, From Time to Time” by Moose Blood

Seven Years, proprio come dicevano i Saosin

Di Sara Cavazzini

So_wrong_its_rightSono passati sette anni (e un giorno, perché ovviamente io arrivo sempre in ritardo) da quando è uscito So Wrong It’s Right degli All Time Low. Probabilmente sette anni fa pochi dei fan attuali degli All Time Low li conoscevano. Sette anni fa erano gli All Time Low quelli di cui si diceva che volessero solo copiare qualcuno, che non fossero abbastanza punk per un genere, ma neanche abbastanza pop per quell’ altro, e nemmeno abbastanza grandi per essere presi sul serio, si attaccavano a gente più grande di loro solo per avere più visibilità, e poi insomma guardate quei capelli sono solo degli emo con delle belle facce mica fanno musica bella. E noi contro il popolo di quelli oggi conosciuti come ‘30something’ combattevamo per tenere alto l’onore della nostra band preferita; la parte divertente è pensare che adesso siano certi fan degli All Time Low a dire le stesse cose di altre band. Chi li conosceva sette anni fa non andava in giro urlando ‘Don’t fuck the burrito’ o cercando di inculcare la dottrina ‘jalex’, a quei tempi la cosa migliore che ricordo sono le interviste idiote sulla macchina di buzznet (e se ve le siete perse andate a vederle perché sono la cosa più divertente del mondo). Continua a leggere Seven Years, proprio come dicevano i Saosin